650 in Rosa

650 In Rosa: Il Progetto







“Atena: Nella mitologia greca Atena, figlia di Zeus e della sua prima moglie Metide, era la dea della sapienza, particolarmente della saggezza, della tessitura, delle arti e, presumibilmente, degli aspetti più nobili della guerra.” (Wikipedia)


“Ateneo: lat. Atheneum, gr. Athenaion che trae da Athena. Tempio di Atena, ove retori e poeti citavano i loro componimenti. Così pure si chiamò un Istituto fondato in Roma da Adriano, dove alcuni dotti maestri erano alloggiati e insegnavano lettere, filosofia e giurisprudenza. Oggi si prende per Università degli studi.” (Diz. Etimologico)

Minerva

Spallanzani, Volta, Foscolo, Goldoni, Golgi, Natta, Rubbia. Sono alcuni tra i nomi più famosi legati alla storia dell'Università di Pavia.
Noi vi parliamo però di persone meno note, per mostrarvi come Storia, Cultura e Università, a Pavia sono nomi (anche) femminili.

Sicuramente avete sentito parlare di Maria Teresa d’Austria. Ma avete mai sentito parlare di Maria Corti? E di Rina Monti? E di Enrica Malcovati? Magari Sandra Bruni l’avete già sentita nominare..

Lo sapevate che la prima donna a salire su una cattedra universitaria del Regno d’Italia si è laureata a Pavia? E che nel 1957 Lettere e Filosofia aveva un preside di Facoltà donna? E che è grazie ad una donna se esistono il Collegio Nuovo e la sezione femminile del collegio Ghislieri?

Nel XVIII secolo con Maria Teresa D’Austria e a partire dal 1874, anno in cui è stato concesso alle donne di frequentare studi universitari, Pavia ha ospitato molte grandi figure femminili della storia e della cultura Italiana. E a loro, alle loro scoperte, alle loro vite, al loro ruolo nello sviluppo dell’Università di Pavia, dedichiamo questo nostro progetto.

Maria Teresa d’Austria (1717-1780)
Cesarina Monti Stella (1871-1937)
Enrica Malcovati (1894-1990)
Sandra Bruni (1896-1981)
Maria Corti (1915-2002)



Progetto di: Giulia Cordarini e Alice Pagliughi. CIM, AA 2010/2011.