Lo sviluppo del concetto di energia


Già il primo anno in cui uno studente affronta lo studio della fisica, viene a contatto con il termine energia.
Contrariamente a quanto si possa pensare, dal momento che la parola energia è ormai diventata un termine di uso comune, si tratta di un concetto molto delicato che racchiude in se significati complessi.

Non a caso la sua genesi è stata caratterizzata da un processo di acquisizione lungo e difficile. Per tanto tempo (parliamo di più di duemila anni) non ci fu chiarezza su cosa fosse l'energia, nonostante si sentisse fin dagli antichi greci la necessità di introdurre nella descrizione del mondo una certa entità che contribuisse a spiegare la complicata tensione tra essere e divenire, il bisogno di stabilità all’interno dei mutevoli processi della natura.
Nel corso degli anni si succedettero diverse teorie e interpretazioni a riguardo, anche se solo nel diciannovesimo secolo, e in particolare negli anni Quaranta, si ebbero le prime formulazioni del principio di conservazione dell'energia a opera di grandi scienziati quali, ad esempio, Mayer, Joule ed Helmoltz. I loro articoli, però, portatori di concetti tanto innovatori, vennero inizialmente rifiutati dalle riviste scientifiche dell'epoca e solo nella seconda metà dell'Ottocento si iniziò a convincersi della sensatezza delle loro ipotesi. Da lì in poi le formulazioni del principio di conservazione divennero numerose, a volte contrastanti, ma ciò che è vero è che una svolta era stata fatta.
Nacque quindi l'esigenza di analizzare più a fondo le origini di questo principio, le sue differenti formulazioni ed il suo significato, finchè si giunse all'affermazione del concetto einsteiniano di equivalenza tra massa ed energia nel 1905.

Ancora oggi si tende a manovrare questo termine con estrema “delicatezza”, data la difficoltà di fornirne una definizione in poche e semplici parole. E’ quindi opportuno non esaurire la sua definizione ad una “formuletta” mnemonica, ma può rivelarsi interessante una breve analisi dello sviluppo storico di questo termine e del principio di conservazione ad esso connesso, per giungere gradualmente ad una comprensione e accettazione del suo intrinseco significato.